Raccolta Differenziata Porta a Porta

Nuovo servizio raccolta rifiuti

Il  servizio è stato avviato dal mese di agosto 2010 con il sistema porta a porta nell'ambito 1 (Pisogne, Gratacasolo e Toline) e col sistema a cassonetti stradali specifici per le varie tipologie di rifiuto, per le utenze collocate dal Dossello in su (ambito 2).

Il sistema porta a porta è stato successivamente adottato anche per l'ambito 2, dal febbraio 2013. 

Nel 2105  sono stati introdotti ulteriori miglioramenti:

  • da luglio è stato aperto il Centro Comunale di Raccolta di Via Neziole, con contestuale soppressione dei servizi dislocati sul territorio di posizionamento Container Ferro- Legno e rifiuti ingombranti il 3° giovedì del mese, di ritiro dei rifiuti pericolosi il 4° giovedì del mese, perchè ricompresi nei servizi del centro di raccolta. Sono stati inoltre rimossi i green service, perchè fonte di numerosi conferimenti non conformi e indebiti.  All'utenza è stata data comunque la possibilità di acquistare specifici  bidoni carrellati per la  raccolta porta a porta mensile dei rifiuti vegetali, in alternativa al conferimento al centro di raccolta.
     
  • da ottobre sono stati incrementati i passaggi di raccolta presso le abitazioni, distribuiti bidoncini provvisti di codice identificativo unico dell'utente  per i rifiuti indifferenziati nell'ambito 1, collocati cassonetti stradali con chiusura controllata per i rifiuti indifferenziati  nell'ambito 2; distribuiti i badge (tessera con codice univoco associato ad ogni utente iscritto alla tariffa rifiuti) per l'accesso e l'uso dei servizi del centro comunale di raccolta; collocati  bidoncini per la raccolta dell'olio vegetale esausto su alcuni punti del territorio. 

In allegato la documentazione prodotta per la campagna informativa, distribuita alle utenze domestiche e non domestiche dell'ambito 1 e dell'ambito 2.  

Per consultare la newsletter della cooperativa che ha curato la campagna informativa iniziale: clicca qui

Grazie all'intesa tra Corepla, Anci e Conai, dal primo maggio 2012 è possibile conferire insieme agli altri imballaggi in plastica anche i piatti e i bicchieri monouso, mentre restano escluse le stoviglie durevoli riutilizzabili, anche se in plastica.
Si tratta di un importante novità che permetterà di elevare le percentuali di raccolta e quindi di riciclo e recupero.
E' importantissimo però che i piatti e i bicchieri siano prima completamente ripuliti da ogni residuo: la presenza nella raccolta differenziata soprattutto di avanzi organici, infatti, costituirebbe un serio problema non solo per il successivo avvio a riciclo e recupero, ma anche per l'effettuazione delle operazioni preliminari di selezione.